fascia 01

Asplenium adulterinum Milde

Asplenium adulterinum GBrusa 01

asplenio ibrido

 

Ordine: Polypodiales
Famiglia: Aspleniaceae

 

iconaPDF xsmScarica il pdf della scheda (693Kb)

 

 

 

 

 

 

 

 

Distribuzione: questa felce vive in Scandinavia e in Europa centro-meridionale, ma con presenze isolate nel Canada occidentale. È segnalata unicamente per poche regioni dell’Italia settentrionale (Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria ed Emilia-Romagna), con popolazioni localizzate sulle Alpi centro-orientali e ancor più sporadiche sull’Appennino ligure orientale e tosco-emiliano occidentale. In Lombardia, è attualmente riportata con diverse popolazioni in provincia di Sondrio e in quella di Brescia per una recente scoperta.

Identificazione: pianta perenne, alta una ventina di centimetri, formante cespi di foglie disposte in rosetta basale Camera icon 03. La foglia è composta e semplicemente pennata, con singole foglioline verdi, glabre, sub-orbicolari o largamente ovate, disposte perpendicolari al piano della “rachide” (nervatura centrale) e margine da intero a leggermente crenulato; “rachide” caratteristicamente rossastra o bruno-nerastra, ma verde per 1/3–2/3 verso l’apice fogliare. Spore all’interno di “sporangi” aggregati in formazioni (“sori”) di forma lineare nella pagina inferiore delle foglioline; prima della maturazione, “sori” ricoperti da una sottile pellicola bianca (“indusio”). 

Specie simili: A. adulterinum può essere facilmente scambiato con altre due specie molto simili del genere Asplenium: A. viride, che però presenta “rachide” interamente verde; e A. trichomanes, invece con “rachide” pressoché completamente rossastra o bruno-nerastra (NB: soprattutto nelle giovani foglie di A. trichomanes, la “rachide” può essere verde nella parte sommitale; occorre perciò prestare attenzione nel verificare questo carattere nelle sole foglie adulte). Le informazioni riportate in questa scheda si riferiscono soprattutto alla subsp. adulterinum di A. adulterinum. In provincia di Bergamo (M. Presolana) è presente la subsp. presolanense, di cui si conosce un’unica popolazione: è perciò una sottospecie endemica. Differentemente dalla subsp. adulterinum, la subsp. presolanense cresce su rocce di natura carbonatica.

Biologia ed ecologia: A. adulterinum è una felce che si è originata da un particolare processo di speciazione, iniziato con l’ibridazione tra A. trichomanes e A. viride. Ciononostante, A. adulterinum produce spore fertili, che risultano mature sulle nuove foglie a partire dall’estate. La riproduzione avviene in via esclusiva tramite spore. A. adulterinum vegeta in ambienti montani e subalpini, ombreggiati, con temperature medie fresche e quasi esclusivamente su substrati serpentinitici Camera icon 03 o rocce affini ultrabasiche. Nello specifico A. adulterinum colonizza fessure di rocce, detriti consolidati e muretti a secco.

Stato di conservazione: la specie è inserita negli allegati II e IV della “Direttiva Habitat”. È a divieto assoluto di raccolta secondo la Legge Regionale 10/2008. In Lombardia, la specie presenta popolazioni composte in media da qualche decina di individui. Allo stato attuale non gravano particolari minacce da considerarsi come significative per la conservazione di questa felce.

Note per la ricerca: è verosimile che la distribuzione di A. adulterinum attualmente conosciuta sia ancora sottostimata in Lombardia. Questa felce andrebbe perciò ricercata soprattutto nelle aree dove sono presenti rocce di natura ultrabasica nella fascia montana e in minor misura in quella subalpina su tutto il territorio regionale. Tuttavia l’impervietà degli ambienti di crescita può limitare di molto le ricerche.

 

 icona foto dettaglioCosa fotografare: una pianta con più foglie adulte, da cui risulti evidente la “rachide” bicolore. 

 

Citazione consigliata: Brusa G., Raimondi B., 2020. Stato delle conoscenze sulla distribuzione delle specie vegetali degli Allegati della Direttiva Habitat (92/43/CEE) in Lombardia: Asplenium adulterinum. Società Botanica Italiana - Sez. Lombarda, Osservatorio Regionale per la Biodiversità di Regione Lombardia..

Questa scheda è stata realizzata nell'ambito del progetto LIFE IP GESTIRE2020.

Banner LIFE 01

 Banner LIFE 02

 

Per richieste di informazioni sulle campagne si vedano i contatti.

La nomenclatura delle specie floristiche fa riferimento a: Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (eds.), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora. Palombi Editori, Roma.

Back to Top