fascia 01

Specie esotiche

Secondo la Legge Regionale 10/2008, le specie esotiche (o alloctone o aliene) sono specie animali o vegetali non appartenenti alla fauna o alla flora originaria di una determinata area geografica, ma che vi sono giunte per l’intervento dell’uomo. L’introduzione di specie esotiche può essere accidentale o intenzionale, ma non è detto che la specie introdotta riesca a sopravvivere a lungo termine e/o a riprodursi e diffondersi con facilità (naturalizzazione). Pueraria Ferrario

Alcune specie esotiche possono diventare invasive (Invasive Alien Species o IAS) naturalizzandosi nelle regioni di introduzione e diffondendosi in modo incontrollato, grazie a rilevanti vantaggi adattativi rispetto alle specie autoctone (ad es. resistenza ad agenti patogeni locali, assenza di predatori, elevata velocità di crescita e/o di rigenerazione ecc.).

Le specie esotiche invasive in genere causano danni gravi ad uno o più dei seguenti comparti:
- salute (umana o animale)
- biodiversità, ecosistemi e paesaggio
- economia (danni economicamente rilevanti ad agricoltura, selvicoltura, infrastrutture, ecc.)

Una specie esotica è considerata sempre ad alto impatto quando rappresenta un elevato rischio per la salute umana e costituisce una diretta minaccia per la conservazione di specie o habitat inclusi in elenchi di protezione o di particolare interesse naturalistico-scientifico.

Con Deliberazione della Giunta regionale della Lombardia n. 2658 del 16 dicembre 2019, è stata approvata la nuova Lista Nera delle specie alloctone animali e vegetali in Lombardia, ai sensi della LR10/2008. I nuovi elenchi sostituiscono integralmente gli allegati D ed E della Deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 7736/2008.

Per informazioni generali sul quadro normativo, è possibile visitare la pagina dedicata sul sito di Regione Lombardia, in cui sono riportati leggi e regolamenti che si propongono di limitare la diffusione delle specie esotiche, sostenendo attività di monitoraggio, contenimento ed eradicazione.

Per verificare la distribuzione delle specie esotiche è possibile accedere al database dell’Osservatorio per la Biodiversità di Regione Lombardia, mentre per segnalarle si può accedere al proprio profilo (solo per gli utenti registrati) oppure, limitatamente alle piante, si può aderire alla campagna Piante esotiche unionali e regionali sulla App Biodiversità.

Ulteriori informazioni sulle specie esotiche in Lombardia sono disponibili qui.

 

 

Back to Top