Primula

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Versione del 18 feb 2011 alle 18:31 di Arianna (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search

Primula C1

Fam. Primulaceae
Piante erbacee con foglie intere, piane, riunite in rosetta basale. Scapi in genere presenti, afilli, indivisi, uniflori o con ombrelle multiflore; fiori attinomorfi, 5-meri, con corolla gamopetala, da gialla a porpora, con tubo maggiore dei sepali.

Frutto a capsula.

  1. P. vulgaris subsp. vulgaris: pianta senza scapo, con foglie rugose, glabre sulla pagina superiore, gradualmente ristrette in un picciolo alato; fiori gialli, solitari, portati da peduncoli pubescenti. Fioritura: II-V; boschi di latifoglie; comune; plan.-mont.; CALC + SIL; W-Eur./Medit.
  2. P. veris: pianta con scapo allungato, portante ombrelle multiflore; foglie rugose, di sopra pubescenti; fiori profumati, con calice rigonfio, angoloso, con denti circa tanto lunghi quanto larghi, corolla giallo oro; capsula più corta del calice.
    1. subsp. veris: corolla con lembo largo 6-12 mm. Fioritura: IV-VI; prati aridi; comune; coll.-subalp; CALC + SIL; Eur.
    2. subsp. suaveolens: corolla con lembo largo 12-15 mm. Fioritura: IV-VI; boschi aridi; rara; coll.-mont.; pref. CALC; S-Eur./W-Asiat.
  3. P. elatior: come (2), ma fiori inodori, senza calice rigonfio, con denti 2-3 volte più lunghi che larghi, capsula più lunga o uguale al calice.
    1. subsp. elatior: lamina bruscamente ristretta nel picciolo; capsula più lunga del calice. Fioritura: III-VI; prati umidi, boschi; poco frequente; coll.­subalp. (alp.); CALC + SIL; Eur.
    2. subsp. intricata: lamina gradualmente ristretta nel picciolo; capsula lunga quanto il calice. Fioritura: III-VI; prati umidi, boschi; rara; coll.-subalp.; CALC + SIL; S-Eur.-Mont.
  4. P. auricula: simile a (2), ma foglie lisce, glabre, carnose, con margine cartilagineo evidente. Fioritura: IV-VII; rupi, praterie termofile; poco frequente; IUCN-LR; subalp.-alp.; pref. CALC; S-Eur.-Mont.
  5. P. farinosa: foglie farinose sulla pagina inferiore; corolla rosea, alla fauce portante un anello di squame gialle, tubo di 5-8 mm e lobi di 4-7 mm. Fioritura: IV-VII; prati e pascoli umidi; da comune a poco frequente; (coll.) mont.-alp.; pref. CALC; Arct.-Alp.
  6. P. halleri: come (5), ma tubo corollino lungo 15-30 mm e lobi di 7-10 mm. Fioritura: VI-VIII; pascoli; rara; (mont.) subalp.-alp.; pref. CALC; SE-Eur.-Mont.
  7. P. minima: pianta di dimensioni ridotte (2-5 cm), con scapo breve o subnullo, 1-floro; foglie obcuneate, con apice tronco e dentellato, lunghe fino a 1,4 cm; corolla roseo-violetta, con petali a lobi profondamente incisi. Fioritura: VI-VII; pascoli; rara; (subalp.) alp.; pref. SIL; SE-Eur.-Mont.
  8. P. latifolia subsp. graveolens: pianta vischiosa, con foglie lunghe fino a 10 cm, oblungo-obovate. Fiori violetti, con corolla un po’ farinosa alla fauce. Fioritura: VI-VII; rupi, pietraie; comune; (mont.-subalp.) alp.; pref. SIL; W-Alp./Pyr.
  9. P. albenensis: simile a (8), ma farinosità diffusa, oltre che alla fauce della corolla, anche sulla pagina superiore delle foglie, sui peduncoli e sul calice. Fioritura: V-VI; rupi; molto rara e localizzata (BG); IUCN-LR; mont.­subalp.; CALC; End. E-Alp.
  10. P. glutinosa: pianta di piccole dimensioni (2-7 cm), con foglie coriacee, oblanceolato-spatolate e caratteristiche brattee avvolgenti i pedicelli; fiori rosso-violacei. Fioritura: VI-VII; pietraie, vallette nivali; rara; (subalp.) alp. (niv.); pref. SIL; End. E-Alp.
  11. P. spectabilis: foglie coriacee, lanceolato-spatolate, con ampio margine cartilagineo, non vischiose, con pagina superiore picchiettata di ghiandole puntiformi traslucide sprofondate nel parenchima; fiori violetti. Fioritura: IV-VI; rupi; rara; All. IV DH; (mont.) subalp. (alp.); pref. CALC; End. E-Alp.
  12. P. glaucescens: come (11), ma ghiandole assenti. Fioritura: IV-VII; rupi, praterie alpine; rara; IUCNLR; All. IV DH; (coll.) mont.-alp.; pref. CALC; End. E-Alp.
  13. P. hirsuta: pianta con peli ghiandolari in genere ialini, raramente peli ghiandolari scuri all’apice delle foglie adulte; scapo non superante le foglie; calice con denti patenti; corolla porpora con fauce bianca. Fioritura: IV-VII; rupi, praterie alpine; comune; (coll.-mont.) subalp.-alp. (niv.); pref. SIL; Alp./Pyr.
  14. P. daonensis: come (13), ma peli ghiandolari con apice scuro abbondanti; scapo superante le foglie; calice con denti applicati. Fioritura: VI-VII; rupi, praterie alpine; poco frequente; (subalp.) alp.; pref. SIL; End. E-Alp.
  15. P. integrifolia: pianta di dimensioni ridotte (2-6 cm), con foglie piccole, lunghe meno di 2,5 cm, intere, acute o arrotondate all’apice, peloso­ghiandolose; scapi brevi, con 2-6 fiori rosso-violacei. Fioritura: VI-VIII; rupi, vallette nivali, praterie alpine; da poco frequente a comune; (subalp.) alp.; pref. SIL; Alp./Pyr.
Primula auricula. Foto M. Beretta Primula albenensis. Foto A. Mondoni
Primula auricula. Foto M. Beretta Primula albenensis. Foto A. Mondoni
Primula glaucescens. Foto P. Arrigoni
Primula glaucescens. Foto P. Arrigoni