Zamenis longissimus (Laurenti, 1768)

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Jump to navigation Jump to search

Saettone comune B1

Leg zoo 002.jpg 150 cm Fam. Colubridae
V27 Zamenis longissimus.jpg Questa specie, completamente innocua, si riconosce per una colorazione dorsale abbastanza uniforme bruno verdastra; longitudinalmente il dorso può essere percorso da quattro linee più scure, sempre poco videnti.

Sul tronco, generalmente al bordo delle singole squame, sono presenti piccole macchie biancastre. Il ventre è giallo pallido. Le squame dorsali sono debolmente carenate solo nell’ultimo terzo del corpo.

I giovani si riconoscono per la presenza di due macchie semilunari gialle poste lateralmente dietro il capo, per la presenza di una linea orizzontale scura dietro agli occhi e per la grande abbondanza di macchie quadrangolari lungo il dorso. Il ventre è scuro ed abbastanza uniforme.

Z. longissimus è attivo generalmente di giorno o al crepuscolo ed è un ottimo arrampicatore. In Lombardia è ben distribuito in Prealpi e Appennino mentre in pianura è limitato alle aree con maggiore naturalità.

È incluso nell’allegato IV della Direttiva Habitat 92/43/CEE.




Dalla pianura fino a 1600 m s.l.m.

Siepi ed ecotoni all’interno di boschi mesofi li naturali, cespuglieti, ruderi

Sud Europeo


V27 Zamenis longissimus MAPPA.jpg