Rana lessonae Camerano, 1882

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Jump to navigation Jump to search

Rana verde B1

Leg zoo 01.jpg 83 mm Fam. Ranidae
V13 Rana lessonae.jpg Queste rane sono solitamente di color verde, ma sono frequenti individui dal dorso bruno o giallastro. Una sottile striscia dorsale verde è più o meno evidente, mentre le parti inferiori delle cosce sono marmorizzate di giallo o di nero.

In Lombardia, come in tutta la pianura Padana, sono presenti entità sistematiche diverse: il loro riconoscimento sul campo non è agevole neppure per gli specialisti.

Le rane verdi rappresentano un insieme di taxa di difficile comprensione. Si tratta di due specie parentali non ibride (Rana lessonae e Rana ridibunda) e del loro ibrido Rana klepton esculenta. Tale ibrido ha bisogno, per riprodursi, di una delle specie parentali in quanto le uova derivanti dall’accoppiamento di due ibridi non sono feconde.

In Lombardia non è presente Rana ridibunda quindi la parentale è necessariamente Rana lessonae. Non essendo possibile riconoscere dai caratteri morfologici esterni la specie parentale dall’ibrido, ho ritenuto opportuno trattarle insieme in quanto rappresentano gli anfibi più comuni e più diffusi, in tutti gli ambienti adatti sia di pianura sia di collina.

La riproduzione avviene tra aprile e giugno.

Rana lessonae è elencata nell’allegato IV della Direttiva Habitat 92/43/CEE mentre Rana klepton esculenta è compresa soltanto nell’allegato V.




Al massimo fino circa a 1350 m s.l.m.

Questi taxa si riproducono in risaie, stagni, pozze, laghi e acque debolmente correnti

Europeo


V13 Rana lessonae MAPPA.jpg