Rana dalmatina Fitzinger in Bonaparte, 1838

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Jump to navigation Jump to search

Rana dalmatina B1

Leg zoo 01.jpg 90 mm Fam. Ranidae
V14 Rana dalmatina.jpg Le parti dorsali presentano una colorazione di fondo giallo ocra con sfumature marroni e macchie brune con toni più scuri durante il periodo riproduttivo e nel tardo autunno. La stria chiara sopralabiale raggiunge la punta del muso.

L’articolazione tibio-tarsica, stendendo l’arto posteriore in avanti lungo il fianco, supera la punta del muso. Ogni femmina depone generalmente in acque ferme 600/2000 uova in singole masse sferiche inizialmente compatte che si gonfiano in seguito per assorbimento. È stata osservata un’elevatissima fedeltà al sito riproduttivo.

È compresa nell’allegato IV della Direttiva Habitat 92/43/CEE.




Occasionalmente fino a circa 1500 m s.l.m., di solito a quote nettamente inferiori

Frequenta prevalentemente i boschi di latifoglie di pianura e collina e si riproduce in pozze stabili possibilmente prive di pesci

Europeo


V14 Rana dalmatina MAPPA.jpg