Pulsatilla

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Jump to navigation Jump to search

Pulsatilla C1

Fam. Ranunculaceae
nzio costituito da un verticillo di elementi non differenziati in sepali e petali. Frutti ad achenio, con resta piumosa apicale.

Simile ai generi Anemonoides ed Anemonastrum, che si distinguono soprattutto per avere acheni privi di resta.

  1. P. alpina: foglie cauline picciolate, non saldate in una guaina; pianta alta 20-50 cm.
    1. subsp. apiifolia: fiori giallo-sulfurei. Fioritura: V-VIII; pascoli, praterie eliofile; comune; (mont.) subalp. (alp.); pref. SIL; SW-Eur.-Mont.
    2. subsp. austroalpina: fiori bianchi. Fioritura: V-VII; pascoli, praterie eliofile; rara; mont.-subalp. (alp.); CALC; E-Alp./Illyr.
  2. P. vernalis: foglie cauline sessili, alla base saldate in una guaina; foglie basali svernanti; fiori bianchi all’interno, soffusi di violetto e lanosi all’esterno. Fioritura: III-VII; pascoli; comune; subalp.-alp.; CALC + SIL; Eur.-Mont.
  3. P. montana subsp. montana: foglie basali 3-pennatosette, quelle cauline sessili, divise in lacinie lineari; fiori interamente viola scuro, all’esterno lanosi. Fioritura: IV-V; prati aridi; rara; coll.-mont. (subalp.); pref. CALC; S-Eur.-Mont.




Specie segnalate per errore

Pulsatilla alpina subsp. alpina

Pulsatilla halleri subsp. halleri



Pulsatilla alpina subsp. apiifolia. Foto G. Parolo

Pulsatilla alpina subsp. apiifolia. Foto G. Parolo