Pinguicula

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Jump to navigation Jump to search

Erba unta, Pinguicola C1

Fam. Lentibulariaceae

Piante "carnivore" facoltative, con foglie riunite in rosetta basale, ghiandoloso­vischiose, adattate alla cattura di piccoli artropodi. Fiori con calice e corolla ± bilabiati, quest’ultima terminante in uno sperone. Frutto a capsula.Prati, paludi, pascoli, su suoli umidi

  1. P. alpina: foglie ovate, con margine intero, revoluto e continuo, verdigiallastre. Corolla bianco-lattea, con labbro inferiore macchiato di giallo e sperone corto, verde-brunastro. Fioritura: V-VIII; poco frequente; (mont.) subalp.-alp.; pref. CALC; Arct.-Alp.
  2. P. vulgaris: come (1), ma corolla violetta con fauce biancastra, sperone più lungo (1/3-1/2 della porzione restante della corolla). Fioritura: V-VII; poco frequente; coll.-subalp.; pref. CALC; Eurosib./N-Am.
  3. P. leptoceras: come (2), ma margine fogliare con piegatura spesso interrotta e calice con lobi inferiori saldati per meno di 2/3 della propria lunghezza, lanceolati, divergenti (anziché saldati per 2/3 e non divergenti). Fioritura: V-VII; comune;(mont.) subalp.-alp.; CALC + SIL; Alp./Apen.
286a Pinguicula alpina.jpg 286a Pinguicula leptoceras.jpg
P. alpina. Foto G. Parolo P. leptoceras. Foto G. Parolo