Daphne

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Jump to navigation Jump to search

Dafne C1

Fam. Thymelaeaceae
he. Fiori attinomorfi, bianchi, rosei o rossi, costituiti da un tubo perianziale sormontato da 4 lacinie. Frutto a drupa, carnoso o indurito, in genere non avvolto dal perianzio, rosso, nero o brunastro.
  1. D. mezereum: arbusto con foglie caduche, addensate all’apice dei rami; fiori formantisi prima delle foglie, rosso-purpurei. Bacca larga 6-8 mm. Fioritura: II-VII; boschi di latifoglie e loro margini; comune; coll.-subalp. (alp.); CALC + SIL; Eur.-W-Asiat.
  2. D. laureola: arbusto con rami eretti, nudi alla base. Foglie coriacee, sempreverdi, lunghe 3-12 cm, lucide sulla pagina superiore. Fiori ascellari, giallo-verdastri. Fioritura: II-IV; boschi di latifoglie; rara; coll.­mont.; pref. CALC; W-Eur.-Medit.
  3. D. alpina subsp. alpina: cespuglietto con rami divaricati e contorti. Foglie caduche, inizialmente setolose, glauche sulla pagina superiore. Fiori in glomeruli umbelliformi apicali, color bianco crema. Fioritura: IV-VI; ghiaioni, pinete; rara; coll.-subalp.; pref. CALC; S-Eur.-Mont.
Daphne mezereum. Foto G. Spreafico Daphne cneorum. Foto G. Parolo
Daphne mezereum. Foto G. Spreafico Daphne cneorum. Foto G. Parolo