Coronella girondica (Daudin, 1803)

Da Legge regionale 10 - Flora e piccola fauna protette in Lombardia.
Jump to navigation Jump to search

Colubro del Riccioli B1

Leg zoo 002.jpg 65 cm Fam. Colubridae
V26 Coronella girondica.jpg Coronella girondica è riconoscibile da C. austriaca per i seguenti caratteri: squama rostrale più larga che alta; ventre con disegno vivace e fortemente contrastato; una striscia scura dall’occhio al collo, che, a differenza di C. austriaca, non continua sino alle narici; quarta e quinta sopralabiale a contatto con l’occhio.

Le specie del genere Coronella sono spesso confuse anche con i giovani di saettone, per distinguere con certezza queste specie è necessario contare le squame ventrali che nel saettone sono sempre più di 200. È un colubride presente in Lombardia solo nelle zone collinari più soleggiate dell’Oltrepò pavese.

C. girondica è una specie terragnola attiva da aprile ad ottobre, con costumi in prevalenza mattutini e crepuscolari; a differenza di C.austriaca il colubro di Riccioli è specie ovipara la femmina infatti depone in luglio da 4 a 9 uova.


In aree collinari tra i 250 m e i 600 m s.l.m.

Boscaglia bassa, boschi di latifoglie caducifoglie a dominanza di roverella. In questo habitat è più frequente nelle radure, sotto tronchi, negli ammassi di rocce alla base di pareti rocciose

Ovest Mediterraneo


V26 Coronella girondica MAPPA.jpg